Skip to Content

Come creare un pacchetto APK – Creare App per Android (Lez. 6)

Come creare un pacchetto APK – Creare App per Android (Lez. 6)

Sii il Primo!
da marzo 19, 2013 Android

Quando abbiamo sviluppato la nostra nuova App per Android, dobbiamo installarla nel nostro dispositivo. Per farlo, occorre creare una sorta di programma di installazione.

Le applicazioni sviluppate per Android vengono distribuite tramite file APK, ovvero tramite Android Package.

All’interno di un Android Package prendono posto sia i programmi eseguibili, che hanno formato DEX, sia le eventuali risorse associate, come audio e grafica, sia i descrittori del contenuto del pacchetto.

Per ogni App viene sviluppato un manifesto, ovvero il file descrittore che contiene le dichiarazioni di tutte le attività, dei servizi, dei provider e dei receiver contenuti nel pacchetto: tramite questo manifesto, il sistema può riconoscere ed installare in maniera adeguata tutti gli elementi contenuti nel package.

Apriamo Eclipse ed apriamo il nostro progetto HelloWorld. Sulla barra laterale a sinistra troviamo l’elenco dei files che compongono il progetto, fra cui un file chiamato AndroidManifest.xml.

Facendo doppio click sul file xml, Eclipse ci mostra una finestra con il nome del package, che nel nostro caso sarà test.helloworld e che contiene il numero di versione ed il numero di revisione, nel nostro caso la versione sarà 1 e la revisione sarà 1.0.

Facendo click sul tab AndroidManifest.xml, che si trova sotto la finestra, verrà invece visualizzato per esteso il file .xml, che è un normale file di testo, formattato secondo le regole del formato XML, che però ben difficilmente avremo bisogno di modificare e, nel caso, occorre procedere con molta attenzione poiché modificare il manifest potrebbe portare ad una incongruenza e quindi alla impossibilità di installare il package.

Le modifiche da effettuare solitamente sono quelle riportate nella finestra che Eclipse ci presenta di default e che possiamo di nuovo visualizzare facendo click sul tab Manifest: il nome del package, la versione, la revisione.

Il nome del package dovrà restare lo stesso per tutte le versioni della nostra App, per dar modo al sistema di riconoscere una nuova installazione come aggiornamento di un programma esistente e non come installazione di un nuovo software.

Il numero di versione è un numero progressivo che viene incrementato quando vengono modificate funzionalità importanti del software, mentre il numero di revisione, scritto nel formato numeroVersione.numeroRevisione viene incrementato quando si perfezionano alcune funzioni ma non si va a toccare la struttura di base del software.

Per modificare il manifest, ad esempio modificando l’icona del programma, è sempre conveniente utilizzare l’editor visuale di Eclipse. Facciamo click sul tab Application e potremo selezionare una icona adatta alla nostra App ed aggiungere una breve descrizione delle sue funzionalità.

A questo punto, facciamo click su con il tasto destro sulla radice della nostra applicazione e selezioniamo Android Tools->Export Signed Application Package ed esportiamo il nostro package che potrà essere installato sui dispositivi Android.

< Lezione Precedente | Lezione Successiva >

Precedente
Successivo

Lascia un Commento o Rispondi

La tua email non sarà visibile pubblicamente.Campi obbligatori sono marcati *

*