Skip to Content

Consigli per creare un blog di fotografia

Consigli per creare un blog di fotografia

Sii il Primo!
da maggio 18, 2016 Cms, Grafica

 

Ami la fotografia e hai un blog, quindi perché non mettere due cose insieme? Il blogging è uno dei modi migliori per costruire una grande immagine e una reputazione per la tu azienda. Naturalmente si potrebbe fare uso di immagini e materiali di scorta invece di usare le proprie immagini.

Tuttavia, in fin dei conti, le immagini creano un’atmosfera intorno al tuo post e influenzano la percezione tuoi lettori, in modo da non sottovalutare il valore di immagini belle su un blog. Ecco alcuni suggerimenti su come utilizzare le foto sul tuo post su un blog in modo più efficace al fine di fornire una piacevole esperienza di lettura per i visitatori e per guidare più traffico al tuo sito.

Equilibrio dell’immagine nel testo

Probabilmente sei consapevole del fatto che le persone tendono a cercare foto online, alla ricerca di qualcosa che possa catturare la loro attenzione. Questa è una ragione sufficiente per selezionare con attenzione le foto da aggiungere a un post. Se hai creato un blog di fotografia, non trattarlo come se fosse il tuo portfolio. Quest’ultimo mira a mostrare le tue foto migliori per impressionare i clienti. Il tuo blog, invece, ha lo scopo di raccontare una storia.

Esponi solo le fotografie necessarie per spiegare l’articolo, illustra i tuoi pensieri con le immagini. Quattro o cinque foto per 1000 parole è l’ideale anche se nella maggior parte dei casi il numero finale di immagini dipende dal tema trattato.

Ottimizza la velocità delle immagini

Le foto possono causare un problema di usabilità se sono troppo grandi. Al fine di migliorare le prestazioni del sito web, è necessario ottimizzare le dimensioni dei file immagine per renderli facili e veloci da scaricare. Google il tempo di caricamento come un fattore utilizzato nella classifica dei risultati di ricerca. Così, quando pubblichi foto online, assicurati di comprimerle, per quanto possibile, senza che perdano qualità.

È possibile fare questo con Photoshop. Prima di tutto, cambia la risoluzione a 72 dpi. Desktop e dispositivi mobili non hanno bisogno di molti punti per pollice come i prodotti stampati fare per avere un bell’aspetto. Dopo, vai su Salva per il web. Utilizza il JPEG in quanto non abbassa la qualità dell’immagine in modo significativo.

Ci sono anche alcuni altri strumenti che possono comprimere le foto, ad esempio, Smash.it di Yahoo o plugin specifici per WordPress, come WP Smush It. La dimensione ottimale per le immagini del tuo blog è 600px di altezza e 800px di larghezza. In questo intervallo si avrà una risoluzione sufficiente per la condivisione in tutti i siti di social media, senza rallentare i tempi di caricamento.

Utilizza la SEO per le immagini

L’ottimizzazione dei motori di ricerca del tuo sito dovrebbe estendersi anche alle immagini. Molto spesso gli utenti utilizzano Google Image Search per la ricerca di immagini specifiche. Quindi cerca di rinominare le immagini con nomi SEO-friendly o con le parole chiave specifiche e pertinenti al tuo sito.

Per esempio, se qualcuno è alla ricerca di un’immagine che rappresenti un’orchidea, è più probabile che trovi una foto con un nome orchidea.jpg piuttosto che DCS678954.jpg.

Assicurati che ogni immagine abbia una didascalia descrittiva, un nome ricco di parole chiave con il testo relativo al titolo dell’immagine e il tag alt. Il titolo deve ovviamente includere il nome, mentre l’attributo alt specifica il testo alternativo per un’immagine, nel caso in cui l’immagine non possa essere visualizzata all’utente (a causa di una connessione lenta o di un errore).

Naturalmente un browser grafico visualizza solo l’immagine e mostrerà solo il testo alt se l’utente chiede di dimostrare le proprietà dell’immagine o ha configurato il browser per non visualizzare l’immagine. Il testo alternativo non sarà necessariamente visto dai visitatori, ma i motori di ricerca come Google lo noteranno e questo aiuterà con il posizionamento sui motori di ricerca.

Proteggi le tue foto

Non importa quanto si lotta per evitare che la gente trovi un modo per utilizzare le vostre foto senza il tuo permesso e consenso. Qui ci sono alcuni modi per applicare una certa protezione per le foto sul tuo blog:

  • Inserire una filigrana nelle tue foto.
  • Disabilitare l’opzione apposita per fare gli screenshot.
  • Tracciare l’uso delle tue foto online con gli strumenti di ricerca di immagini, come TinEye.
  • Modificare i metadati dell’immagine.

Watermarking è uno dei modi più efficaci per proteggere il tuo marchio in un modo sottile ricordando ai lettori le informazioni sulla fonte originale dell’immagine. Funziona meglio con i social media, ma cerca di mantenere la filigrana iniziale.

Precedente
Successivo

Lascia un Commento o Rispondi

La tua email non sarà visibile pubblicamente.Campi obbligatori sono marcati *

*