Skip to Content

Creare unità USB di ripristino per Windows 8

Creare unità USB di ripristino per Windows 8

Sii il Primo!
da marzo 26, 2013 Windows

Windows 8 consente di creare una unità USB di ripristino che può essere utilizzata per risolvere problemi su computer che non si avviano più. Un disco di ripristino fa praticamente le stesse cose di un disco di ripristino di avvio, ma invece di essere su un CD/DVD si trova su un’unità USB.
Quando avvi un computer con Windows 8 tramite l’Unità di Ripristino si avrà accesso a una varietà di utility di diagnostica che potrebbero essere d’aiuto nella risoluzione dei problemi.

Va notato che un disco di ripristino non è la stessa di avere il DVD di Windows 8 e non è possibile utilizzarlo per installare Windows 8. E’ anche importante che l’unità di ripristino USB sia stata creata sullo stesso tipo di macchina che si necessita riparare. Se si crea l’unità su un computer a 32 bit sarà solo in grado di riparare versioni di Windows 8 a 32 bit. Lo stesso vale per versioni a 64 bit. Ultima cosa, ma non meno importante, è che Windows 8 formatterà l’unità flash USB che si utilizza per creare l’unità di recupero. Pertanto, assicurati di eseguire il backup di tutti i dati prima di iniziare questo processo.

Per creare l’unità di ripristino, digita Recovery Drive nella schermata di avvio di Windows 8.
Quando i risultati della ricerca vengono visualizzati, fai clic su SETTINGS e poi fai clic sull’opzione Create a Recovery Drive

Verrà visualizzato un prompt di Controllo account utente, su cui bisogna cliccare su Sì per continuare.

Si aprirà il programma Drive Recovery.

Assicurati di avere una unità USB di almeno 256MB inserita nel computer e poi clicca sul pulsante Next. Vedrai una schermata in cui potrai scegliere l’unità USB flash che desideri usare.

Verrai avvisato che tutti gli eventuali dati presenti nell’unità verranno cancellate, poi potrai proseguire con la creazione del disco e il sistema completerà tutto in modo automatico.

In futuro, se avrai la necessità di utilizzare il disco di ripristino per avviare Windows, basta inserirlo nel PC e avviare. Se non si riesce a fare il boot dal dispositivo USB allora dovrai accedere al BIOS e attivare l’unità USB come primo dispositivo di avvio. Una volta che il computer si avvia tramite il disco di ripristino USB, vedrai una schermata che chiede che tipo di tastiera usare e poi nella schermata successica seleziona “Troubleshoot” per entrare nelle opzioni di diagnostica e riparazione del tuo computer.

Precedente
Successivo

Lascia un Commento o Rispondi

La tua email non sarà visibile pubblicamente.Campi obbligatori sono marcati *

*