Skip to Content

Impatto di Penguin 2.0 – Maggio 2013

Impatto di Penguin 2.0 – Maggio 2013

Sii il Primo!

Penguin 2.0

Tanti webmaster sono stati in trepidazione e tanto in attesa per l’arrivo del nuovo aggiornamento dei risultati di google tramite algoritmo Penguin 2.0 e Matt Cutts ha annunciato ufficialmente che è stato lanciato esattamente Mercoledì pomeriggio (22 Maggio 2013).

E’ intenzione nostra avere un grande impatto sul web spam”, Cutts ha detto durante un suo intervento. “E’ una nuova generazione di algoritmi. La precedente iterazione era stata fatta solo per guardare la homepage di un sito. La nuova generazione invece va molto più in profondità e ha davvero un grande impatto in alcune piccole aree.”

In un nuovo post sul blog, Cutts ha aggiunto ulteriori dettagli su Penguin 2.0, dicendo che il lancio è ora completo e colpisce 2,3 per cento delle ricerche in Inglese, e che colpisce anche le query non inglesi. Cutts ha scritto:

Abbiamo iniziato ad avviare la nuova generazione dell’algoritmo “Penguin webspam” questo pomeriggio (22 maggio 2013), e il lancio è oro completo. Circa il 2,3% delle query Inglese-americane sono state colpite al punto che un utente normale potrebbe notarlo. Il cambiamento ha anche impattato altre lingue in tutto il mondo. L’ambito di Penguin varia per lingua, ad esempio lingue con più webspam vedranno più impatto.”

Questo è il quarto rilascio di penguin che Google ha fatto, ma poichè questo è un algoritmo aggiornato (non solo un aggiornamento dei dati), ci si aspetta un maggior impatto.

In ogni caso va ripetuto che il nuovo Pinguino è stato specificamente progettato per colpire la spam, e tale impatto dovrebbe essere molto più grande rispetto alla versione originale di Penguin e ai successivi aggiornamenti che Penguin hanno avuto.

Il primo aggiornamento di Google Penguin fu lanciato nel mese di aprile 2012, ed è stata seguita da due aggiornamenti dei dati dell’algoritmo lo scorso anno – maggio e ottobre.

Twitter è pieno di persone che commentano la nuova versione Penguin 2.0, e nelle prossime ore e giorni sicuramente i webmaster confronteranno le SERP che sono state colpite e quali tipi di spam siano stati presi di mira da questo nuovo aggiornamento.

 

Precedente
Successivo

Lascia un Commento o Rispondi

La tua email non sarà visibile pubblicamente.Campi obbligatori sono marcati *

*