Skip to Content

Insegnamento: come creare un’unità di apprendimento

Insegnamento: come creare un’unità di apprendimento

Be First!
by ottobre 11, 2010 Lavoro

Prima di realizzare un’unità di apprendimento è essenziale pensare all’argomento da trattare con gli alunni.
L’argomento, ovviamente, deve essere consono al contesto a seconda se si vuole lavorare con bambini di scuola dell’infanzia o primaria o secondaria.
Una volta scelto l’argomento potete realizzare il seguente schema circolare che rende molto bene l’idea di una unità di apprendimento a “ologramma” dove il tutto rimanda al tutto ed ogni singolo particolare non può prescindere dal resto.

A voi spetta inserire soltanto gli obiettivi e le competenze che intendete raggiungere con il progetto (potete inserirne una, due, cinque, dieci, quante ne volete).

Gli obiettivi generali riguardano gli obiettivi a “lungo termine”, quelli che serviranno ai bambini nel futuro, gli obiettivi specifici sono quelli più a “breve termine”, quelli cioè che verranno raggiunti alla fine del progetto, le competenze sono ciò che il bambino dovrebbe saper fare al termine del progetto.

Vi ricordo che attualmente gli obiettivi e le competenze le trovate sulle “indicazioni per il curricolo” emanate nel 2007 dal Ministro Fioroni. Voi dovete semplicemente cercare l’ordine di scuola e l’area che vi interessa. Per ognuna troverete gli obiettivi generali, specifici e le competenze. Ovviamente non dovete inserirle tutte, spetta a voi selezionare quelle che più si avvicinano al vostro intento.

Nel caso dell’UDA che ho sopra inserito, l’argomento riguarda i bambini di scuola primaria e l’area scientifica, alcuni argomenti possono racchiudere anche più di un’area, in questo caso dovete cercare di fare un mix.

La fase di progettazione è qui solo indicata a sommi capi, in un foglio successivo vi conviene specificarlo più minuziosamente.

Previous
Next

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà visibile Contrassegnati i campi obbligatori *

*