Skip to Content

Pagare con un Selfie su Amazon?

Pagare con un Selfie su Amazon?

Sii il Primo!
da marzo 24, 2016 News e Curiosità

Amazon-Selfie

La notizia è recente ma si tratta di una tecnologia in fase di sviluppo da diverso tempo, stiamo parlando della possibilità di pagare con un selfie per acquistare su Amazon.

Sappiamo bene che il mercato dei pagamenti online è ricco e fa gola a molti. In questo scenario è ovvio che tutte le più grandi aziende stiano lavorando molto intensamente, per introdurre innovazioni in grado di aumentare la sicurezza degli utenti e il fatturato dell’azienda.

Un colosso come Amazon non poteva rimanere fuori da questa corsa e, sembra che a breve sarà possibile pagare solamente con un selfie scattato dalla telecamera del proprio smartphone, tablet o computer.

Sembra una grande novità, in realtà già Alibaba aveva presentato un metodo di pagamento simile con l’opzione “Pay with a smile” in versione beta. Ad ogni modo se questo sistema di pagamento dovesse rivelarsi efficace, sarebbe un interessante cambiamento per tutti quegli utenti che acquistano online ogni giorno.

Innanzitutto non sarebbe più necessario memorizzare nome utente e password che, tra l’altro, possono essere rubati. L’aspetto ancora più interessante e discusso riguarda però la sicurezza che, stando alle dichiarazioni degli sviluppatori, aumenterebbe sensibilmente.

Per garantire un alto livello di sicurezza è stato previsto un doppio controllo, dove il primo verifica la fisionomia del viso e il secondo si accerta di avere di fronte un essere vivente e non una foto o un video. Per portarla poi ad un livello ancora superiore, sembra che potrebbero essere usati anche sensori ad infrarossi o di movimento.

Per ora non c’è nulla di definitivo ma Amazon ha già messo le mani sulla tecnologia Re/code, che permette di riconoscere una persona da foto o video e, ha mostrato interesse sul brevetto depositato dallo United States Patent and Trademark Office che aprirebbe la strada ai “pagamenti con selfie”.

A questo punto non ci resta che aspettare per vedere l’efficacia di questo sistema e, soprattutto, il suo reale livello di sicurezza.

Precedente
Successivo

Lascia un Commento o Rispondi

La tua email non sarà visibile pubblicamente.Campi obbligatori sono marcati *

*