Skip to Content

Problema dopo installazione aggiornamenti di Windows 10, che fare?

Problema dopo installazione aggiornamenti di Windows 10, che fare?

Be First!
by marzo 25, 2017 Computer, Windows 10

Windows 10 è uscito da qualche tempo, ma sembra non smettere di avere problemi con molti degli utenti in giro per il mondo. I difetti sono numerosi e sbucano ogni volta che viene effettuato un aggiornamento di congrue dimensioni. Cosa possiamo fare?

Purtroppo non abbiamo soluzioni precise ad ogni problema. La Microsoft sembra aver creato una serie d’errori che sono quasi impossibili da riparare se non con un solido reset di fabbrica, cosa che un utente non può semplicemente fare una volta ogni quattro o cinque mesi che la casa rilascia un aggiornamento che distrugge qualche funzione.

Consigliamo perciò fermamente di procurarvi un programma capace di registrare delle immagini di sistema in modo da eseguire un ripristino ogni volta che succede qualcosa. Esatto: anche il ripristino di sistema di Windows può smettere di funzionare…

Le soluzioni generali sono queste:

  • Cercate d’effettuare un ripristino di sistema ad un punto più recente. Potete richiamare il ripristino di sistema usando la combinazione WIN+R (Win è il tasto con la bandiera) e digitando “rstrui” in Esegui.
  • Provate ad effettuare una scansione dei file di sistema per la sua integrità. Aprite il prompt dei comandi come amministratore cliccando con il tasto destro su Start e digitate “sfc /scannow”. Questo avvierà una funzione del sistema operativo per ricercare file di sistema danneggiati.
  • Se SFC non riporta dei buoni risultati, potete sempre avviare quest’altro comando: “DISM /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth”. Dopo questo, rifate di nuovo “sfc /scannow”.
  • Se il problema è relativo a qualche driver, provate a disinstallarlo e reinstallarlo aprendo Gestione dispositivi, sempre cliccando con il tasto destro su Start. Ricordatevi che disinstallare un dispositivo può comportare qualche instabilità che va affrontata sul momento.
  • Potete sempre aggiornare il driver all’ultima versione usando un manager adatto come 3DP Chip oppure consultando il sito madre della vostra periferica che ha smesso di funzionare
  • Se il problema è relativo a qualche programma di Windows che è presente dall’avvio, potete provare a vedere se è possibile bloccarlo e tenerlo chiuso. Fate sempre caso che se il programma è vitale per il sistema operativo, può solo peggiorare la situazione. Consultate i programmi all’avvio aprendo Gestione Attività (CTRL+Shift+Esc) o aprendo la configurazione sistema (WIN+R e digitate all’interno “msconfig”).

Con questo, possiamo ben dire che la Microsoft ha ancora una lunga strada da percorrere per rendere desiderabile il suo Windows 10. Molti utenti stanno ancora tenendo stretto il suo Windows 7, che andrà fuori servizio fra qualche anno, così come Windows 8.1 che per il suo sta ancora funzionando egregiamente. Come se non bastasse la Microsoft sta introducendo sempre più pubblicità all’interno del suo sistema operativo, qualcosa che gli utenti non sono abituati a vedere oggi e probabilmente non lo saranno nemmeno fra molti anni.

Previous
Next

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà visibile Contrassegnati i campi obbligatori *

*