Skip to Content

Last Fantasy VII Remake

Last Fantasy VII Remake

Be First!
by Aprile 16, 2020 Giochi, Internet News

 

Last Fantasy VII Remake non è solo un’eccellente ricreazione del primo atto dell’originale FFVII, ma è anche un tremendo remake delle basi più basilari del franchise. Il risultato è una montagna russa di 30-40 ore dalla quale non si vuole scendere e che, quando finisce tristemente, si vuole risalire. La concorrenza all’interno del genere di giochi di ruolo giapponese avrà molto difficile superare tutto ciò che questa nuova versione di Cloud and Avalanche vs. Shinra ha raggiunto.

Comincio con una confessione: non credevo che il remake avrebbe funzionato quando è stato annunciato che sarebbe stato rilasciato a charge. Trasformare la sezione Midgar del gioco originale, che dura 5-6 ore, in un’intera partita di 30 ore mi ha fatto temere che avremmo trovato aree aperte piene di compiti ripetitivi o un’eccessiva abbondanza di missioni secondarie fuori da un MMO. . O qualsiasi altro materiale di riempimento per giustificare l’estensione. Sono felice di dire che ho rovinato il fondo con le mie previsioni.

Last Fantasy VII Remake funziona perché l’unica cosa che ha mantenuto è l’essenza, cioè la premessa narrativa di base, i personaggi principali e l’ambientazione generale. Tutto il resto? Va free of charge. Ha nuove trame, personaggi, posizioni, nemici … e un sistema di combattimento assolutamente unico che dovrebbe diventare lo commonplace della serie. Non vi è alcun dialogo che non abbia alcuna intenzione, nessun muro a cui non importa nulla. Tutto ciò che è stato creato da zero trasuda dedizione e qualità.

Un altro motivo per cui quasi tutto funziona è perché lo avevamo immaginato nel lontano 1999. Il vicinato del settore 7 su PSX, advert esempio, aveva 3-Four schermi con alcuni personaggi che spiegavano quanto vivessero. Grazie a queste pennellate, abbiamo colmato le lacune e creato la nostra versione. Il remake ci mostra la Barriada in tutto il suo splendore, i suoi vicoli, i suoi abitanti in cerca di lavoro sotto le pietre, i volontari a guardia nelle aree in cui sono stati visti mostri … Ricrea perfettamente tutto ciò che period stato nella nostra mente fino advert ora.

Lo stesso vale a livello narrativo, forse in modo più efficace. Il tono grigio dell’originale è accentuato qui, soprattutto per quanto riguarda le azioni di Avalanche, il gruppo ecoterroristico che assume Cloud, il protagonista, per aiutarli a distruggere le centrali elettriche che alimentano la futuristica città di Midgar, a costo di finire la forza vitale del pianeta. Nell’originale, le morti e la distruzione causate dagli attacchi sono state minimamente commentate. Qui, non tutta la classe inferiore è a favore di Valanga, e i suoi membri saranno influenzati dai loro errori o dalla loro ideologia. Questi momenti ti lasciano riflessivo e ti aiutano a farti coinvolgere nella trama.

Per quanto riguarda i personaggi, gli antichi sono rinforzati nel remake mentre quelli che erano secondari ora acquisiscono più rotondità e complessità. Ancora una volta, il successo è trasformare in realtà ciò che abbiamo immaginato nel 97. L’avventura di 30 ore consente all’evoluzione di Cloud di essere più organica. Barret è più idealista che mai, ma conosceremo le sue motivazioni. Forse il più grande beneficiario è Aeris; la strana traduzione spagnola del gioco originale nascondeva la sua personalità vivace e un po ‘goffa. Qui lo vediamo e ci godiamo, in tutto il suo splendore. Scopriremo anche trame create per noi per vivere avventure con il secondario; Sottolineo in particolare il trio “avalanchil”, Biggs, Wedge e Jessie.

Forse la più grande prova del coraggio di questo remake per andare oltre ciò che ci si aspetta è il suo sistema di combattimento. Sarebbe stato tremendamente facile copiare / incollare il sistema a turni in tempo reale e incontri casuali dall’originale. O hanno leggermente migliorato il sistema più live-action di FFXV. Nessuno si sarebbe lamentato. Invece, abbiamo qualcosa di inaspettato che sfrutta la tecnologia del momento per offrirci spettacolarità senza sottovalutare il tattico e la pazienza.

Nessun turno. Nessun incontro casuale si svolge in zone di battaglia “isolate”. Il combattimento si svolge in tempo reale, all’interno degli ambienti che esplori e ha elementi di FFXIII e della saga di Kingdom Hearts. I tuoi attacchi commonplace contro i nemici aumentano la tua barra di attacco. Una volta raggiunto un certo importo, puoi eseguire un’azione: usa un oggetto, una magia, un’abilità speciale o innesca un’invocazione.

Ma attenzione: questo non rende FFVII Remake una sorta di Satan Could Cry. Pulsanti di sterlina incessantemente e finirai morto in coma zero. Devi imparare i punti deboli di ogni nemico per scoprire come lasciarli vulnerabili. Forse la sua barra della vulnerabilità si riempie più velocemente se blocchi i suoi attacchi (in quel caso vuoi controllare Cloud e il suo potente contrattacco in modalità offensiva, con l’incantesimo Electro (meglio quindi passare advert Aeris), o fare un sacco di danni durante la ricarica ( per colpirlo con l’agile Tifa allora.) Una volta sbalordito, è tempo di liberare le tue migliori abilità e battere i pulsanti senza fermarti.

Un altro dettaglio: controlli solo un personaggio alla volta, mentre il resto, controllato dall’intelligenza artificiale, eseguirà solo attacchi di base e blocchi minimi. È importante alternare i personaggi, sapere quando farlo, come farlo, quando è meglio dare ordini a distanza …

Il sistema di combattimento di Last Fantasy VII Remake nasconde un ritmo caratteristico, una danza di alternanza tra personaggi che, una volta acquisiti, diventano uno spettacolo di combo, blocchi dell’ultimo minuto, piani improvvisati … Fortunatamente, possiamo rallentare l’azione in qualsiasi momento per darci una pausa e rivedere le nostre tattiche. All’inizio così tanto il microgestione può essere caotico, ma una volta capito, sentirai che ogni vittoria è tua. Lo stesso con le sconfitte; saprai che sono accaduti perché hai attaccato prima di aspettare che il nemico facesse cadere le loro bombe o che

Grazie a tutti questi elementi, le battaglie finali contro i boss sono uno spettacolo visivo e di gioco. È in questi incontri multi-fase quando devi prestare la massima attenzione a ciò che sta accadendo sullo schermo e dove ogni decisione che prendi (mi concentro sull’innalzamento della sua barra di vulnerabilità o cerco di strappargli il clacson in modo da non scatenare quell’attentato? ) può alterare drasticamente il risultato.

È un sistema agile quando devi vincere, lento quando devi scoprire come vincere e facile da capire e controllare. Ha alcuni problemi, soprattutto con la fotocamera e con il bersaglio dei nemici, ma nulla che ostacola troppo l’esperienza.

Come nell’originale, le Materie sono molto importanti, sfere che devono essere inserite negli slot delle armi e degli equipaggiamenti per usare le loro abilità, incantesimi o effetti durante la battaglia. Forse sono più rilevanti che mai grazie alla loro scarsità. Questa volta il denaro non piove dal cielo e ci sono poche Materie nascoste nel mondo, quindi devi scegliere molto bene chi merita la sfera che offre più vita, chi aumenta il blocco o anche se questa volta vale la pena essere in grado di rubare oggetti dal rivale.

L’avventura consiste in capitoli lineari dosati con il capitolo occasionale che si verifica in un ambiente più aperto con alcune missioni secondarie. È una decisione saggia perché garantisce varietà, sorprese e divertimento. Ogni 15 minuti succede qualcosa di nuovo, che si tratti di una battaglia con un diverso set di nemici (è la cosa buona di evitare incontri casuali), un minigioco, un puzzle, una piacevole conversazione, un nuovo posto … In questa generazione, ho visto solo questa dedizione per essere originale e voler sempre eccitarsi nei giochi Nintendo. Ed è proprio questo design lineare ma ricco di dettagli che rende questo gioco un remake per l’intera saga.

Sq. trovò una formulation in FFV che perfezionò con il raffinato FFIX. Consisteva nel creare un ciclo di gameplay vario: battaglie – puzzle – battaglie – minigiochi – boss – battaglie – storia – sequenza interattiva – battaglia con condizioni speciali – minigiochi … Se lasciamo da parte le mappe del tempo, sarebbero solo una scusa Per mostrare la scala dell’avventura con i limiti tecnici di quel tempo, quei Last Fantasy sono rigorosamente lineari con la deviazione occasionale. Erano montagne russe, sì, ma praticamente perfette, con abbastanza opzioni di personalizzazione e con grandi idee di volta in volta.

Abbiamo perso questa formulation con l’arrivo delle console di sesta generazione. Last Fantasy VII Remake ha salvato tutti questi ingredienti e ha modernizzato la ricetta. Quindi quando inizi non sarai in grado di smettere di giocare. Avrai voglia di scoprire cosa succederà dopo, quale minigioco dovrai sorteggiare, quale Materia scoprirai che può ulteriormente diversificare i combattimenti, quale boss ti aspetta con la sua eccellente colonna sonora … Ed è per questo che i prossimi giochi di ruolo giapponesi che giochi sapranno a poco a poco.

Inevitabilmente, arriverai al risultato di FFVII Remake. Nei suoi capitoli finali scoprirai i più grandi cambiamenti audaci nel gioco rispetto all’originale. Sarai pensieroso, formulando nuove idee su dove porterà ciò che hai appena vissuto. Ancora una volta, un gioco ti ha dato delle lacune e di nuovo la tua immaginazione è sveglia per cercare di colmarle. Quando è stata l’ultima volta che è successo? Se sei un fan dell’originale, deciderai di tornarci per confrontarlo, e poi scoprirai che la versione 97 è ancora fresca e innovativa grazie alla sua varietà di sequenze. E se non hai mai provato la prima Last 7, e decidi di avviarla per scoprire come continua la storia, finirai per rimanere agganciato. E immaginerai. Immaginerai molto.

Questo potrebbe essere il grande successo delle Finali classiche e di questo remake: il suo grande potere di risvegliare la nostra immaginazione ed evocare le nostre stesse fantasie finali.

Previous
Next

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà visibile Contrassegnati i campi obbligatori *

*

Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.